Crea sito

CAVE DEL PREDIL: UN DECLINO LENTO E COSTANTE (Marco Piusi)

Non credo davvero che a Cave del Predil ritornino gli anni di massima attività e benessere, quali furono gli anni Cinquanta e Sessanta…; ma ricordare o immaginarsi tramite fotografie, filmati e racconti di chi ha vissuto in quegli anni mette dei brividi particolari; ora è rimasto poco o nulla di quel clima gioviale di quei tempi. 

Non siamo ipocriti; il declino è lento e costante; e comunque i “numeri” non sono interpretabili; gli abitanti e gli occupati calano di anno in anno. Fino allo scorso anno c’era ancora la scuola materna; l’ultima istituzione pubblica a resistere alla logica terribile che vuole logicamente il contenimento del costi in ragione dell’utenza. 

Non si può fare quasi nulla è la vita…; tutto cambia; bisogna e ci si deve adattarsi.