Crea sito

CONTINUEREMO A VEDERNE DI TUTTI I COLORI?

Se si chiude non va bene; se si riapre non va bene; se non si sa cosa fare ancora peggio: e allora che si fa?
A più di un anno dalla pandemia, con i contagi, le morti e i vaccini, il dubbio rimane quello di sempre: ce la faremo ad uscire da questa sorta di realtà alternativa che sino ad oggi avevamo sperimentato soltanto attraverso la letteratura e il cinema?
Ormai viviamo a colori, che un tempo era anche una bella soddisfazione; ma oggi, al pari di dichiararsi positivo, è una tragedia.
Stiamo procedendo verso la fine del tormento oppure questo è soltanto l’inizio di una lunghissima agonia?
Tutti liberi, dunque, col governo Draghi messo alle strette dalle crescenti rimostranze della popolazione stremata, economicamente e psicologicamente. La speranza, d’altronde, è una consolazione che viene tristemente meno quando lo stomaco è vuoto e il conto corrente in rosso.
Cosa accadrà nelle prossime settimane? Il virus tornerà a mostrare il suo brutto muso?
E nei prossimi mesi? La vaccinazione di massa confermerà la garanzia che l’intruglio farmaceutico è in grado di fare quello per cui è stato creato? Ovviamente con buona pace di coloro che sono morti per i suoi effetti collaterali?
Insomma, ne vedremo di tutti i colori o finalmente potremo iniziare a scorgere la luce al termine di un tunnel che pare davvero interminabile?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.