Crea sito

MESTRE: MUORE OROLOGIAIO E PRECIPITA LA LANCETTA DAL CAMPANILE

Sarà un fatto casuale, ma quando avvengono simili manifestazioni il dubbio acquista un suo spazio nella casistica del soprannaturale.
È accaduto a Mestre, lunedì scorso, con la morte di Robero Chiarato – stroncato da un arresto cardiaco -, orologiaio che tutti ricordano per la sua storica bottega artigiana.
Sette anni fa, Chiarato, assieme ad un assistente, era salito con una pedana levatrice per aggiustare il grande orologio sul campanile della Chiesa dei Santi Gervasio e Peotasio di Carpenedo, installando proprio la lancetta che è poi precipitata sul sagrato quando Chiarato è venuto a mancare.
La gente del quartiere ricorda il settantaquattrenne orologiaio come una persona molto serena, di buon cuore, serio e professionale nel suo lavoro.

ROBERTO CHIARATO